Il Salmagundi Club

Fondato nel 1871, il Salmagundi Club è un’organizzazione no profit ed una delle più antiche associazioni artistiche in tutti gli Stati Uniti.

Situato all’interno di un elegante edificio storico nel Greenwich Village, nel centro di New York, il Club offre programmi tra cui corsi d’arte, esposizioni, dimostrazioni di pittura e aste d’arte durante tutto l’anno per i soci e per il pubblico.

Il Salmagundi Club include tre gallerie, una biblioteca, un elegante salotto d’epoca e un ristorante e bar con tavoli da biliardo d’epoca. Tutte le strutture sono a disposizione per eventi speciali e affitti privati.

Il Club possiede una collezione di oltre 1500 opere d’arte che copre la sua storia di 140 anni e ha una adesione di circa 850 artisti e committenti. Tra i suoi membri ci sono stati importanti artisti americani come Thomas Moran, William Merritt Chase, Louis Comfort Tiffany, N.C. Wyeth e Childe Hassam. Oggi il Club si basa su questa eredità, fornendo un centro per la rinascita dell’arte figurativa in America.

La storia del Salmagundi Club

Il Salmagundi Club è nato nel 1871 da uno schizzo nello studio di Johnathan Scott Hartley che nel 1917 acquistò questa casa della metà del XIX secolo come la sua seconda casa. Fu citata nel 1957 per la sua particolarità architettonica dalla Society of Architectural Historians e dalla Municipal Art Society.

Originariamente costituita come Salmagundi Sketch Club nel 1871, il Club ha adottato il suo nome attuale un centinaio di anni fa, dopo che Washington Irving pubblicò il suo pot-pourri di spirito e di saggezza intitolato “The Salmagundi Papers”. Il nome serve anche per la sala da pranzo del famoso “Salmagundi Stew“.

Il Club promuove un clima di convivialità che incoraggia discussioni sull’arte e altri argomenti e porta ad amicizie durature sia tra i membri artisti e committenti. Mentre i membri sono soprattutto i residenti della zona dei tre Stati, i Salmagundian si trovano in tutti gli Stati Uniti e il Canada, così come in luoghi lontani come Londra, Amsterdam e Lisbona.

Nel corso degli anni il club è stato il luogo di ritrovo singolare per grandi artisti come Childe Hassam, William Merritt Chase, Howard Pyle, N.C. Wyeth, Louis Comfort Tiffany, Ogden Pleisner e molti altri. I soci onorari hanno incluso luminari come Sir Winston Churchill, Buckminister Fuller, Paul Cadmus, Al Hirschfeld, Thomas Hoving e Schuyler Chapin.

A breve farò la traduzione e trascrizione in italiano di un’interessante intervista a Tim Newton, Presidente del Salmagundi Club.

www.salmagundi.org